Festa della musica

 Festa della musica

Il 20 giugno a Taranto, nell’incantevole cornice di Villa Peripato, 26 bambini del Polo2 di Galatina hanno partecipato alla “Festa della musica”, l’unica tappa nazionale di “El Sistema”, una rete di istruzione musicale che coinvolge oltre 600.000 ragazzi nel mondo e che ha l’obiettivo di diffondere la Musica come metodo educativo e di riscatto sociale.
I nostri piccoli coristi, partiti alle 14:00 ed accompagnati dai genitori e dalle insegnanti Anna Arces ed Antonella Caputo, sono stati protagonisti di un meraviglioso concerto, che ha visto coinvolti oltre 850 bambini, provenienti dai nuclei ABREU delle province di Bari, Foggia, Potenza e Taranto, dando vita a quello che si è rivelato essere un evento unico nel suo genere: un momento magico che ha visto la nostra scuola orgogliosamente presente come unica protagonista per tutta la provincia di Lecce.
L’arrivo a Villa Peripato ha aperto il sipario su uno spettacolo meraviglioso: un fiume in piena di bambini in fermento.
Dopo una prima prova, per accordare gli strumenti musicali e sistemare i quattro gruppi corali (tra cui il nostro) sul palco, è iniziata la distribuzione delle magliette colorate.
Si è formato così, man mano che i gruppi indossavano le magliette, un simpatico “effetto domino”, che ha creato un bellissimo e gigantesco arcobaleno.
Dopo circa un paio d’ore è salito il narratore sul palco… ed è iniziata la magia: il racconto “La strana storia di Kamal” (con le musiche del maestro Andrea Gargiulo ed i testi di Maria Giustina Martino) è sviluppato attraverso la fusione di tre linguaggi – musicale, narrativo e visivo – che si intrecciano in un’unica narrazione.

Kamal è un bambino viziato che viene inviato su un pianeta alieno per diventarne il re. Il suo non è solo un viaggio verso un nuovo mondo, ma anche verso un nuovo sé stesso: al termine della storia, infatti, torna sulla Terra cambiato e consapevole dell’importanza dei valori della tolleranza, del rispetto e dell’ascolto.
I nostri bambini erano molto emozionati: non avevano mai cantato prima con un’orchestra, figuriamoci poi con una fatta di bambini come loro, della loro età e che suonavano tanti strumenti e così bene.
Erano elettrizzati perché sentivano di essere parte attiva di un progetto importante e che forse avevano un po’ sottovalutato. Fino al momento dell’esibizione non erano pienamente consapevoli della grandezza dell’evento che si è rivelato poi essere enorme, “storico”: mettere insieme quasi 900  bambini che non hanno mai provato insieme e riuscire a creare questa magia…

Tutto ciò è stato possibile grazie al messaggio unitario degli insegnanti di tutti i nuclei partecipanti, che hanno sottolineato l’importanza della collaborazione e dell’aiuto reciproco, per poter creare la bellezza della musica all’interno di un coro e di un’orchestra prima ancora della normale alfabetizzazione musicale: per questo motivo i bambini hanno affrontato questa prova con il cuore, perché l’apprendimento è stato veicolato attraverso l’emozionalità.

È stato anche un bel momento di amicizia: i bambini hanno avuto modo di incontrare tanti coetanei provenienti da diverse città e di confrontarsi con loro.

Il maestro Andrea Gargiulo ha voluto, inoltre, che il gruppo di Galatina fosse pienamente protagonista nella trascinante “pizzica del menu” e, visto che proprio il Salento è la patria della pizzica, ha chiesto a due bambini del nostro coro (particolarmente talentuosi) di accompagnare l’orchestra suonando il tamburello. Un ulteriore punto d’orgoglio per il Polo2.

L’evento, di rilevanza nazionale, ha catalizzato l’attenzione dei Media ed è stato raccontato dalle innumerevoli testate giornalistiche presenti.
Cliccando qui si può vedere:
•    il servizio mandato in onda dalla sede regionale RAI – min.15:41 (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-cd5b1aae-96d3-4c4d-9bea-e4f20dad88f5-tgr.html#p=1 ),
•    alcuni video caricati sul canale youtube di “Musica in gioco”  ( link- http://www.youtube.com/channel/UCzPJObRLs4JdAteJkVPrCEg)
•    gli upload direttamente caricati sul sito dell’associazione http://www.musicaingioco.net/   (link-https://www.youtube.com/watch?v=8HBS6Qokxy0)

   La sfida è stata pienamente vinta.

Giunge così al suo termine naturale il progetto del coro, che ha visto impegnati alcuni allievi delle classi terze, quarte, quinte della scuola primaria di Galatina e Noha, per un totale di 30 ore, con lezioni tenute dall’insegnante Anna Arces (referente del progetto per il Polo2), in collaborazione con il coordinatore del nucleo pugliese “Musica in gioco”, il M° Andrea Gargiulo: tutto ciò a titolo assolutamente gratuito, perché il volontariato è alla base della divulgazione del “Sistema Abreu”.
Negli occhi dei bambini, nel viaggio di ritorno, si leggeva il desiderio di assaporare fino in fondo quella meravigliosa esperienza, di non lasciare spegnere la fiamma dell’allegria, di condividere l’euforia di una giornata indimenticabile, che li aveva visti protagonisti di un’immensa gioia condivisa.
Grazie ai genitori, per aver creduto nel progetto e per la fiducia che ci hanno dimostrato affidandoci i figli.
Grazie alle colleghe che hanno aderito al progetto, che si sono dedicate con profonda attenzione alla selezione dei bambini: il loro prezioso contributo è stato fondamentale.
Grazie alla maestra Luigina Pisanello, il nostro “asso nella manica”: è stata sempre presente durante ogni incontro, predisponendo l’impianto di amplificazione della scuola, il proiettore e tutta l’attrezzatura audio/video necessaria e riuscendo sempre a risolvere – in tempi brevissimi – gli inconvenienti che si sono presentati.
Grazie alla Dirigente,  dott.ssa Elenora Longo, per la disponibilità con cui ha accolto il progetto e per l’entusiasmo e le instancabili energie profuse nella promozione dello stesso.
Grazie ai nostri bambini: per il loro “dinamico” impegno che ha caratterizzato ogni lezione, per l’abnegazione che hanno dimostrato, per la gioiosa curiosità di ogni loro intervento.
Da domani cresceranno così: rinforzati nella loro autostima e nella convinzione di poter essere protagonisti gioiosi di un mondo migliore.
I nostri bambini… il nostro futuro.

Alcuni momenti della serata

 

Leave a reply

You must be logged in to leave a message | Log in